Rivedi presentazione iniziale
Ricerca rapida

Dettaglio news

21-05-2008. La Ravenna del futuro fra i banchi di Città Meticcia
E' l’ottavo anno che l’associazione Città Meticcia offre alla città di Ravenna un’attività di doposcuola per i bambini delle elementari. L’abbiamo chiamata “Tra due mondi”, perché i bambini che partecipano sono per la maggior parte figli di immigrati. Il doposcuola riesce ad andare avanti grazie al coinvolgimento di numerose volontarie e volontari, che quest’anno sono stati 16. Si tratta pensionate, alcune ex insegnanti, ma anche studentesse del Liceo Margherita di Savoia e due boy scout. Indispensabile è stata anche la collaborazione del Secondo Circolo, della Prima Circoscrizione, il contributo della Cassa di Risparmio e il sostegno del Rotare Club di Ravenna che ha donato all’associazione un pulmino per garantire il trasporto ai bambini dalle loro case al doposcuola.
Il doposcuola nell’anno scolastico 2007/2008 si è tenuto da novembre a maggio, per due pomeriggi alla settimana, il lunedì e il mercoledì dalle 14.30 alle 17.30. Anche quest’anno è stato possibile utilizzare la sala A della Prima Circoscrizione (angolo via S. Alberto via Teodato).
I bambini che hanno partecipato sono stati 28, tre in più dell’anno prima. Di questi solo 5 italiani poi 9 albanesi, 2 cinesi, 2 marocchini, 2 polacchi, 2 macedoni, 2 rumeni, 1 tunisina, 1 indiana, 1 filippina e 1 del Bangladesh. A questi si aggiungono anche due ragazzini del Marocco, studenti della prima media, già con i nostri doposcuola negli anni precedenti, che sono stati seguiti a domicilio da due volontarie.
Durante le due ore i bambini vengono assistiti nei compiti scolastici. Alcuni studiano tutte due le ore, altri, finiti i compiti, partecipano ad attività ludiche e creative. Con le nostre volontarie possono giocare e socializzare liberamente, anche nel giardino della circoscrizione in caso di bel tempo. Per molti è uno dei pochi modi per stare all’aria aperta e fare attività fisica, considerato che quasi tutti abitano in piccoli appartamenti senza cortile. Soprattutto attraverso il gioco si è lavorato molto sulla relazione fra i bambini, con ottimi risultati, che hanno dimostrato come sia possibile stimolare meccanismi di solidarietà fra di loro. Come attività creative laboratoriali quest’anno sono stati costruiti i “giocattoli della mondialità”, dei giocattoli che vengono assemblati con materiale povero e riciclato. Al doposcuola è stato dato spazio anche a momenti di festa: sono stati festeggiati il Natale, il Carnevale, la Pasqua così come qualche compleanno.
I problemi che sono stati riscontrati con più frequenza sono stati quelli di natura linguistica. Sette dei nostri ospiti erano neo arrivati in Italia e non avevano alcuna conoscenza della lingua italiana. Con loro diviene propedeutico l’apprendimento della lingua italiana come L2 e per alcuni anche dell’alfabeto latino. Sotto questo profilo, con un “tutor” per ognuno di questi bambini, sono stati raggiunti degli ottimi risultati. Non sono invece emersi problemi di carattere disciplinare o di natura culturale. Con soddisfazione si può sottolineare l’entusiasmo con cui i bambini hanno partecipato a “Tra due mondi”, il fatto che nessuno di loro abbia abbandonato, le buone relazioni che si sono instaurate e anche il miglioramento del loro rendimento scolastico, elemento che incide in maniera fondamentale sull’autostima dei bambini e sul loro inserimento. Inoltre “Tra due mondi” si pone in maniera inclusiva rispetto alle famiglie dei bambini. In particolare le mamme vengono rese partecipi delle attività dei figli e alcune di loro si trattengono al doposcuola anche come modo per socializzare e uscire dalle mura di casa.

News

  • Pubblicato il nuovo decreti flussi: domande a partire dal 31 gennaio
    E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre il Decreto Flussi 2010.
     [Continua]
  • Test di italiano per ottenere il permesso Ce per lungo soggiornanti
    Dal 9 dicembre per ottenere il Permesso CE per soggiornanti di lungo periodo
     [Continua]
  • Nasce l'Associazione Nazionale Stampa Interculturale
    E' stata presentata a Torino, il 19 febbraio 2010, l'ANSI, l'Associazione Nazionale
     [Continua]
  • Firmato l'atto costituivo della rete Mier
    Sabato 9 gennaio, a Bologna, è nata ufficialmente la rete Mier, ossia la rete
     [Continua]
 
Associazione di Volontariato per l'immigrazione Città Meticcia
sede legale: Via Campania 14 – 48100 Ravenna; sede operativa: Piazza Medaglie d'oro 4 - 48100 Ravenna
Cellulare: 338 1554196 - Codice Fiscale 92043130399

Web design: Excogita

Cookie Policy